Cuba 1921 c’era una bambina cieca di nome Alicia Alonso che nonostante questa sua diversità diventò una grande ballerina classica. Alicia era una brava ballerina che come prospettiva futura le si presentava una carriera promettente. Accadde però che un giorno si ammalò e la sua vista peggiorò sempre di più fino a tal punto che fu costretta a rimanere a letto per mesi. La sua passione per il ballo era così forte che inizio a ballare nell’unico modo in cui poteva farlo. Ecco una sua frase: ”Ballai nella mia mente.”